ISSN 2039-1676

logo università degli studi di Milano


Giovanni Canzio


Primo Presidente della Corte di Cassazione

Nato nel 1945, ha conseguito la laurea nel 1966 presso la Facoltà di Giurisprudenza dell’Università di Napoli.

Nel 1970 ha iniziato la carriera in Magistratura prestando servizio presso il Tribunale di Vicenza, la Procura della Repubblica e il Tribunale di Rieti.

Dal 1995 al 2009 ha svolto presso la Corte di Cassazione le funzioni di Consigliere della Prima Sezione penale e di Componente-Coordinatore delle Sezioni Unite penali, figurando quale relatore-estensore di numerosissime sentenze, pubblicate e commentate dalla dottrina in riviste e opere giuridiche.

Ha svolto le funzioni di Vice Direttore, prima, e di Direttore, poi, dell’Ufficio del Massimario presso la Corte di Cassazione, dirigendo, fra l’altro, il Servizio Novità del relativo sito web.

Dal 2009 ha svolto le funzioni di Presidente della Corte d’appello di L’Aquila.

Dal 2011 ha svolto le funzioni di Presidente della Corte d'Appello di Milano.

Dal gennaio 2016 è Primo Presidente della Corte di Cassazione.

Ha insegnato diritto e procedura penale presso varie Scuole di specializzazione delle professioni legali o Scuole forensi.

È stato componente della Commissione Ministeriale Grosso per la riforma del codice penale della Commissione Ministeriale Riccio per la riforma del codice di procedura penale.

Ha partecipato in qualità di relatore a vari incontri di formazione per magistrati e avvocati.

È membro del Comitato scientifico del Centro studi “Federico Stella” sulla giustizia penale e la politica criminale (CSGP) presso l’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano, e del LA.P.E.C., Laboratorio permanente per l’esame e il controesame.

Collabora con la Redazione della rivista “Il Foro italiano” ed è membro del Comitato scientifico delle riviste “Il Merito” e “Criminalia”.

Cura, insieme con il Prof. Giovanni Tranchina, l’opera di commento al “Codice di Procedura Penale” nella collana “Le Fonti del Diritto Italiano”, di prossima pubblicazione per l’Editore Giuffré.

PUBBLICAZIONI

Giudizio abbreviato, in Enc. del diritto, IV Agg., 2000, 617;

Corte di cassazione e diritto vivente, Foro It., 2005, V, 82;

Il dolo e la preterintenzione, in Trattato di medicina legale e scienze affini, diretto da G. Giusti, vol. I, Cedam, 2009, 649 ss.;

La causalità tra diritto e processo penale: un’introduzione, in Cass. pen., 2006, 1971;

Causalità (dir. pen.), in Diz. dir. pubbl., diretto da S. Cassese, Giuffré, 2006, 821;

Causalità (dir. pen.), in Il Diritto, Enc. Giur. del Sole 24 Ore, III, 2007, 38;

Prova scientifica, ragionamento probatorio e libero convincimento del giudice nel processo penale, in Dir. pen. proc., 2003, 1193;

L’ “oltre il ragionevole dubbio” come regola probatoria e di giudizio nel processo penale, in Riv. it. dir. e proc. pen., 2004, 303;

Prova scientifica, ricerca della “verità” e decisione giudiziaria nel processo penale, in Quaderno n. 8 della Riv. trim. dir. proc. civ., 2005, 55;

Il giusto processo nello Statuto della Corte Penale Internazionale tra common law e civil law, in Quest. Giust., 2004, 1285;

Le due riforme processuali del 2006 a confronto: vizio di motivazione, autosufficienza del ricorso e accesso agli atti nei giudizi civili e penali di legittimità, in AA.VV., Il nuovo giudizio di cassazione, a cura di G. Ianniruberto e U. Morcavallo, Giuffré, 2007, 77, nonché in Riv. it. dir. e proc. pen., 2007, 135;

Il Progetto Riccio di legge delega per il nuovo codice di procedura penale, Criminalia, 2007, 167 e La Magistratura, 2007, n. 4, 32.

Il ricorso per cassazione, in Le impugnazioni, Giur. sist. dir. proc. pen. diretta da M. Chiavario ed E. Marzaduri, Utet, 2005, 299;

Prefazione ad Alan M. Dershowitz, Dubbi ragionevoli. Il sistema della giustizia penale e il caso O.J. Simpson, Giuffré, 2007;

Corte di cassazione e Massimario: il ruolo del “precedente” e delle “massime” nella formazione della giurisprudenza di legittimità, in Quest. Giust., 2008;

La revisione del processo: gli effetti del sopraggiungere di nuove prove rese possibili dal progresso scientifico, in AA.VV., Giurisprudenza europea e processo penale italiano, a cura di R. Kostoris e A. Balsamo, Giappichelli, 2008;

Prova del DNA e revisione del processo, in AA.VV., Prelievo del DNA e banca dati nazionale, a cura di A. Scarcella, Cedam, 2009, 275 ss.;

Nota introduttiva a “Opinioni a confronto” del Prof. E. Marzaduri e del Dott. Giovanni Silvestri sul tema “Preclusioni processuali e ragionevole durata del processo”, in Criminalia 2008;

Nota introduttiva a “Opinioni a confronto” del Prof. M. Taruffo e del Prof. G. Ubertis sul tema “Fatto, prova e verità (alla luce del principio dell’oltre ogni ragionevole dubbio”, in Criminalia 2009;

La tutela della vittima nel sistema delle garanzie processuali: le misure cautelari e la testimonianza vulnerabile, in Dir. pen. e proc., 2010, n. 8, 985 ss.